it Thumbs uk
Ultime 3 Gare e avvisi Tutte
  • Avviso di gara esperita
    Ultimi 3 Concorsi e avvisi In itinere Esperiti
  • Avviso Pubblico per n. 8 borse di studio Ricerche Correnti 2019. Esito esami
  • Avviso Pubblico per n. 8 borse di studio Ricerche Correnti 2019. Diario di esami - colloqui. Variazione Giorno
  • Piano Operativo di Gestione Concorsi in conformità al Protocollo di cui all’art. 1 comma 10 lettera z) del DPCM 14/01/2021.
    In evidenza Sono presenti: 24 News
    Oggetto: Festa Patronale Torre Santa Susanna Info
    Si comunica che il giorno 11 Agosto, festa del Patrono di Torre Santa Susanna, la Sezione, come di consueto, resterà chiusa.
    Indagine di Customer Satisfaction Info

    Si pubblica di seguito la rilevazione di soddisfazione dell’Utenza del 2020:

                                          Sintesi dell'indagine di Customer Satisfaction 2020

    I risultati dell'indagine hanno confermato l'elevato grado di soddisfazione dell'utenza nei confronti dei servizi erogati dall'Ente.

    Nel ringraziare gli Utenti che hanno partecipato, rilanciamo la rilevazione anche per l’anno in corso nell’ottica del miglioramento continuo della qualità dei servizi offerti.

    Vi invitiamo pertanto a esprimere le vostre valutazioni rispondendo alle domande del seguente questionario:

                                                     Bastano davvero pochi minuti, grazie!

                                               Rispondi al questionario interattivo (Ver.2021)


    L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata torna a produrre il vaccino contro il carbonchio ematico (antrace) ad uso veterinario Info

    Un altro grande traguardo è stato raggiunto dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata che da qualche settimana ha ripreso la distribuzione in tutta Italia del vaccino Sterne34F2 contro il carbonchio ematico ad uso veterinario. La produzione del vaccino, avviata già nel 2006, fu interrotta nel 2016 su indicazione del Ministero della Salute, in quanto si rese necessario adeguarsi alle normative di produzione dei farmaci secondo le nuove linee guida Europee. Per questo motivo, nel corso di questi anni, sono stati diversi i disagi segnalati dai servizi veterinari italiani, costretti, in caso di emergenza, ad approvvigionarsi di vaccino prodotto in altri paesi europei. È stato un lungo lavoro, durato quasi 5 anni, che ha richiesto, oltre ad una adeguata ristrutturazione dei locali,  la produzione di una copiosa documentazione, ma che alla fine è stato giustamente premiato con il rilascio da parte del Ministero della Salute dell’autorizzazione ad istituire l’Officina Farmaceutica (prima e, al momento, unica Officina Farmaceutica tra tutti gli II.ZZ.SS italiani) e successivamente, di quella all’immissione in commercio (AIC) del vaccino, con decreto ministeriale n.147 del 09/12/2020.

    Il Vaccino Sterne 34F2 contro il carbonchio ematico, registrato per bovini, ovini, caprini ed equini, è un vaccino vivo attenuato, che può essere richiesto ed acquistato solo dalle ASL e dai Servizi Veterinari Regionali attraverso ricetta veterinaria elettronica in triplice copia non ripetibile. Inoltre, all’occorrenza, potrà essere distribuito anche ad altri Paesi Comunitari, previo accordi governativi. 

    Acquisizione qualifica di Province ufficialmente indenni per Brucellosi bovina, bufalina e ovi-caprina Info

    La zootecnia rappresenta un importante settore nell’economia Regionale. Il patrimonio zootecnico bovino e bufalino pugliese al 31/12/2020 conta 4.070 allevamenti bovini e 71 allevamenti bufalini con un numero di capi rispettivamente di 178.365 e 11.942. La popolazione bovina è concentrata maggiormente nelle province di Bari e Taranto. Per quanto riguarda il patrimonio zootecnico ovi-caprino risultano in Banca Dati Nazionale 4.173 allevamenti con 215.414 ovini e 59.848 caprini, concentrati prevalentemente nelle province di Foggia e Bari. La brucellosi, è una delle infezioni zoonotiche più diffuse a livello mondiale ed è oggetto di specifici piani nazionali di eradicazione che si basano sul controllo sierologico della popolazione animale e sull'eliminazione di tutti gli animali sieropositivi. Malgrado restino delle criticità specifiche nell’area del Gargano dove l’ostacolo maggiore è rappresentato dalla tipologia di allevamento e dall’orografia del territorio, per le altre province pugliesi, sulla base dei dati ottenuti dai piani di profilassi per la brucellosi, la Regione Puglia ha avviato le procedure per ottenere il riconoscimento, da parte della Commissione Europea, dello status di ufficialmente indenne da brucellosi. Le indagini epidemiologiche effettuate dall’Osservatorio Epidemiologico Veterinario Regionale istituito presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata, hanno reso possibile il riconoscimento dello status di provincia ufficialmente indenne da Brucellosi bovina e bufalina per le province di Bari, Barletta-Andria-Trani e Lecce e di ufficialmente indenne da brucellosi ovi-caprina per le province di Bari, Barletta-Andria-Trani e Taranto. Con la decisione 2021/385 dell’Unione Europea il traguardo raggiunto è un passo importante verso l’obiettivo finale “Status di Regione ufficialmente indenne”, attraverso il quale la Puglia, al pari di molte altre regioni italiane, godrebbe di una maggiore facilità negli scambi commerciali di animali vivi, sperma, embrioni e latte. Nell’immediato, nelle province pugliesi ufficialmente indenni sarà possibile rimodulare le risorse economiche e umane orientandole sulla risoluzione di problematiche sanitarie attuali e/o emergenti. Inoltre, tale condizione, oltre a valorizzare il ricco patrimonio zootecnico pugliese e le relative filiere produttive, offre una maggiore garanzia di sicurezza alimentare per il consumatore e si colloca quale importante tassello in una visione one health della sanità pubblica.

    "Progetto di riclassificazione delle acque destinate alla molluschicoltura" Info

    Il 22 gennaio è stato firmato l’accordo di collaborazione fra ARPA Puglia e il nostro Ente per l’avvio del “Progetto di riclassificazione delle acque destinate alla molluschicoltura”, la cui esecuzione è stata affidata ai due enti dalla Regione Puglia con DGR n. 2014 dell’11 novembre 2019. All’evento che ha visto coinvolti il Direttore Generale dell’IZSPB, Dr. Antonio Fasanella, e il Direttore Generale di ARPA Puglia, Dr. Vito Bruno, sono intervenuti il Presidente della Giunta Regionale, Michele Emiliano, gli Assessori regionali alla Sanità, Dr P.L. Lopalco, e all’Ambiente, Dr.ssa A.G. Maraschio, il dirigente della sezione “Promozione della salute e del benessere” della regione Puglia, Dr. O. Mongelli, oltre che il Dr. Ungaro di ARPA Puglia e la Dr.ssa Goffredo dell’IZSPB, responsabili scientifici del progetto. 

    Dopo la fase preparatoria, durante la quale è stata effettuata la “sanitary survey”con individuazione delle pressioni ambientali puntuali e diffuse insistenti nelle aree di mare destinate allo sfruttamento per la molluschicoltura, preliminare all’individuazione delle stazioni di campionamento, l’attività di prelievo campioni sarà avviata nei prossimi giorni dal personale di ARPA Puglia, mentre le attività analitiche vedranno coinvolti principalmente l’IZSPB con i laboratori di Microbiologia degli alimenti delle sedi di Foggia, Lecce e Taranto ed il Dipartimento di Chimica.

    Comunicato stampa 22 gennaio 2021 Molluschicoltura


    Il Vice Presidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, in visita all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata Info

    “E’ un atto dovuto per testimoniare la vicinanza a questa eccellenza della Puglia e per ringraziare, anche a nome del Presidente Michele Emiliano, tutte le donne e gli uomini che stanno svolgendo un lavoro eccezionale per il nostro territorio e non solo per quanto riguarda la lotta al Covid 19, settore nel quale l’Istituto si è saputo guadagnare un posto di rilievo nella comunità scientifica internazionale”. Sono le parole del Vice Presidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, che oggi, 20 gennaio 2021,è venuto in visita di cortesia all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata. Accompagnato dal Direttore Generale, Dr. Antonio Fasanella, il Vice Presidente ha voluto conoscere di persona i dipendenti e esprimere a ciascuno di loro la gratitudine di tutta la comunità pugliese. 

    Ricerca Scientifica - Studio sulla diffusione del Coronavirus negli ambienti esterni Info
    Il gruppo di ricerca formato da D.Chirizzi, G. Ciccarese, G. La Bella e G. La Salandra, dell’ Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata, delle sedi di Foggia e Lecce, ha collaborato con CNR-Isac e Università Ca' Foscari, per analizzare le concentrazioni in atmosfera di SARS-CoV-2, utilizzando approcci diagnostici innovativi, al fine di evidenziare l’eventuale trasmissione in aria (detta airborne) del virus Sars-CoV-2. Lo studio ha preso in esame i dati di due città, Venezia-Mestre e Lecce, diversi per impatto di diffusione e collocazione geografica. I risultati dell’attività di ricerca sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Environment International ed hanno evidenziato che la probabilità di contagio in ambiente esterno (outdoor) è molto bassa, se non nelle zone affollate, per i contatti ravvicinati.

    @ giovanna.lasalandra@izspb.it

    Link open access: https://authors.elsevier.com/sd/article/S0160412020322108

    Comunicato_stampa_9620_CNR
    Al via i tamponi per COVID-19 nel nuovo Drive Through presso l'IZS di Foggia. Info
    L’Istituto Zooprofilattico della Puglia e della Basilicata ospita da mercoledì 18 novembre il “drive through”, un percorso per fare i tamponi in auto che nasce dalla collaborazione tra Protezione Civile Regionale, Asl di Foggia, Marina Militare e l’IZS di Puglia e Basilicata. Lo scopo è incrementare il numero dei tamponi e ridurre i tempi di risposta. I tamponi eseguiti nel “drive through”, collocato nella sede dell’Istituto di via Manfredonia, saranno analizzati presso il laboratorio Covid19 dello stesso Istituto. Potranno accedere al servizio esclusivamente le persone indicate dalla ASL di Foggia nell’ambito delle attività di tracciamento dei contatti (contact tracing).
    Comunicato Stampa Info

    Il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata, in collaborazione con la Direzione Generale, ha deliberato il nuovo regolamento per l’ordinamento interno dei servizi dell’Ente(delibera n.6 del CdA). Il nuovo assetto organizzativo dell’Istituto prevede 6 Strutture Complesse, 38 Strutture Semplici e 13 Servizi che contribuiranno ad ottimizzare l’attività sul territorio delle due regioni e a rendere più efficace il servizio di tutela della salute dei cittadini.



    Comunicato Stampa
    Acquacoltura Pugliese 4.0 Info
    Progetto per lo sviluppo di siti e infrastrutture legati all’acquacoltura pugliese e per la riduzione degli impatti ambientali degli interventi.
    PO FEAMP - Misura 2.51 (ai sensi dell’art. 51 Reg. UE 508/2014). 
    Infezioni da Escherichia coli verocitotossici: fattori di rischio e prevenzione Info

    L’infezione da Escherichia coli verocitotossici (VTEC) rappresenta un rilevante problema di sanità pubblica perché può causare patologie estremamente gravi quali la colite emorragica e la sindrome emolitico-uremica (SEU), prevalentemente attraverso l’ingestione di alimenti e acqua contaminati.

    La SEU è una malattia acuta di notevole gravità che colpisce bambini, anziani e soggetti immunodepressi. Si manifesta nel 5-10% dei casi come evoluzione della colite emorragica.

    A causare questo tipo di infezione sono i ceppi patogeni del batterio Escherichia coli produttori di tossine denominate verocitotossine (VTEC). La maggior parte delle infezioni è causata da ceppi di VTEC appartenenti al sierogruppo O157. Tuttavia altri sierogruppi (tra cui O26,011,0103 e 0145) possono provocare gravi patologie.

    In Puglia, negli ultimi anni si è osservato un incremento del numero di infezioni da VTEC e nel 2013 è esploso il più vasto focolaio epidemico europeo causato da E. coli O26 (Germinario et al., 2016); nel 2016 e nel 2018 sono stati registrati anche 3 decessi che hanno colpito pazienti in età pediatrica. In tutti i casi pugliesi non è stata mai identificata con certezza la fonte di infezione.

    I laboratori accreditati dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata (IZSPB) eseguono analisi di microbiologia molecolare per identificare i ceppi di E.coli produttori di verocitotossine nell'ambito di specifici piani di sorveglianza. L’IZSPB con finanziamenti del Ministero della Salute ha condotto anche numerosi progetti di ricerca su E.coli verocitotossici sia per lo sviluppo di nuovi protocolli diagnostici sia per indagini epidemiologiche finalizzate alla valutazione del rischio nelle diverse matrici alimentari e ambientali.

    L'IZSPB promuove l’attività di ricerca con l’obiettivo anche di divulgare i risultati del lavoro svolto in quanto veicolo di cultura e partecipazione.

    In questa ottica, il team di ricerca della Struttura Ricerca e Sviluppo Scientifico dell'IZSPB, diretto dalla dr.ssa Giovanna La Salandra ha realizzato un video informativo “Infezioni da Escherichia coli verocitotossici: fattori di rischio e prevenzione”, per sensibilizzare la popolazione su come prevenire le infezioni da VTEC, destinato ai consumatori, ponendo l’accento sulle semplici ma efficaci norme igieniche.

    Link repository Zenodo: https://zenodo.org/record/4018502#.X1n8O8gzaUk

    Depositate le sequenze del genoma di 7 virus SARS-COV 2 provenienti da malati COVID-19 della Basilicata Info
    Depositate le sequenze del genoma di 7 virus SARS-COV 2 provenienti da malati COVID-19 della Basilicata Il laboratorio di biotecnologie della Sezione di Putignano dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata ha determinato e depositato le sequenze di 7 virus Sars-Cov-2 provenienti da pazienti lucani affetti da Covid-19 ed esaminati nel periodo che va dal 23 Marzo al 7 aprile. I dati dei diversi genomi evidenziano un certo grado di variabilità, limitato a piccolissime mutazioni, che non alterano in alcun modo la struttura del virus. In base a questi dati si può affermare che i ceppi Pugliesi e quelli Lucani appartengono allo stesso Aplotipo e pertanto tutti discendono da un comune ceppo ancestrale che è di origine Europea.Tra il 23 Marzo e il 7 Aprile 2020 il virus che ha circolato in provincia di Potenza non ha subito variazioni genetiche importanti che possano giustificare alcuna attenuazione della propria patogenicità. L’IZSPB è tuttora impegnato nell’analisi di altri ceppi pugliesi e lucani.

    Prescrizioni operative per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2 negli ambienti di lavoro dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata - Controllo degli accessi Info

    L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e Basilicata per prevenire la diffusione dell’epidemia di Covid-19 nella sede centrale di Foggia e in tutte le sedi periferiche effettua il controllo della temperatura corporea a tutti coloro che dovranno recarsi nei locali dell’Ente, nel rispetto della privacy. Qualora la temperatura rilevata dovesse superare i 37.5° non sarà consentito l’accesso all'interno dei locali; inoltre si invitano tutti gli utenti, personale delle ASL, delle sanità marittime, liberi professionisti, allevatori, proprietari di animali da compagnia, fornitori, rappresentanti, che si recano presso la sede centrale e/o le sedi periferiche di Taranto, Campi Salentina (LE), Torre Santa Susanna (BR),Putignano (BA), Matera Tito (PZ) a telefonare, ove possibile, e annunciare il proprio arrivo al fine di concordare le modalità e le tempistiche. Nella sede di Foggia gli utenti, prima di raggiungere il laboratorio/ufficio desiderato, dovranno farsi annunciare dal servizio di guardiania e rispettare il proprio turno per accedere al luogo desiderato. Si prega di contattarci per qualsiasi problema.


    Lettera del CdA per attività COVID-19 Info
    Alla Direzione Generale ed a tutti gli Organi Competenti.

    Il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata desidera esprimere il plauso e la propria vicinanza, in questo delicato momento storico, alla Direzione ed a tutte le Unità Operative dell’Ente, che, a seguito dell’autorizzazione del Ministero della Salute del 13 Marzo ed in linea con uno spirito di fattiva collaborazione, ha inteso riorganizzare le proprie attività ordinarie per svolgere l’importante ruolo di supporto diagnostico del SARS-CoV-2, negli ambiti della Regione Puglia e Basilicata. In tal senso, si è rivelata fondamentale per l’Ente la dotazione di strutture adeguate(BSL-3) ed attrezzature consone ad affrontare un’emergenza sanitaria di questa portata. Non di meno la comprovata professionalità e capacità analitica nella diagnostica molecolare ha permesso all’Ente di entrare a pieno diritto a far parte della rete Covid-19 ed affiancare i laboratori di riferimento delle regioni Puglia e Basilicata nell’esecuzione analitica dei tamponi per la ricerca del SARS-CoV-2. Un plauso particolare al Direttore Generale Antonio Fasanella e a tutti i collaboratori impegnati in questa emergenza, per l’elevata professionalità, per l’entusiasmo e lo spirito di sacrificio che, siamo certi, permetterà loro di affrontare con serenità anche questa nuova sfida e garantire ancora una volta la salute dei cittadini.

    Venosa, 12 Aprile 2020

    Mario Romano

    Gabriella Elia

    Domenico Otranto


    Lettera del CdA per attività COVID-19
    L'impegno dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata nell'emergenza COVID-19 Info

    L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata proprio perché in possesso di specifici laboratori operanti in regime di massima sicurezza (BSL-3) e in relazione all’evoluzione della situazione epidemiologica del SARS-CoV-2 è stato indicato dalla Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute quale laboratorio a supporto delle regioni Puglia e Basilicata per la diagnosi molecolare su campioni clinici respiratori (tamponi). Il protocollo adottato dall’IZSPB è quello validato dall’Istituto Nazionale delle Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani “ di Roma e si basa su una Real Time PCR per SARS-CoV-2 pubblicata dall’ European Centre for Disease Prevention and Control. Successivamente, il Dipartimento Promozione della Salute della Regione Puglia ha indicato l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata quale punto di riferimento per i territori di Taranto, Brindisi. A questi per un breve periodo si è aggiunta la provincia di Lecce e il territorio di Altamura. Con la nota 49604/13A2 del 25/03/2020, il Dipartimento Politiche della Persona della Regione Basilicata ha indicato l’IZS di Puglia e Basilicata competente per la provincia di Potenza per le analisi sui tamponi Covid-19. Il lavoro dell’IZS di Puglia e Basilicata è cominciato il 16 Marzo 2020 ed al 01 Aprile sono poco più di 3000 le analisi effettuate. L’equipe Covid-19 dell’IZS di Puglia e Basilicata è composta da 8 biologi, 3 veterinari, 1 farmacista e 4 tecnici di laboratorio che, con grande senso di responsabilità, stanno dando risposte certe e in tempi brevi a tutte le richieste che provengono dal territorio.

    Misure per il contrasto e il contenimento del diffondersi del virus SARS-CoV-2 Info
    Si invitano tutti gli utenti, personale delle ASL, delle sanità marittime, liberi professionisti, allevatori, proprietari di animali da compagnia, fornitori, rappresentanti, che si recano presso la sede centrale e/o le sedi periferiche di Taranto, Campi Salentina (Le), Torre Santa Susanna (Br), Putignano (Ba), Matera Tito (Pz) a telefonare, ove possibile, e annunciare il proprio arrivo al fine di concordare le modalità e le tempistiche. Nella sede di Foggia gli utenti, prima di raggiungere il laboratorio/ufficio desiderato, dovranno farsi annunciare dal servizio di guardiania. Si prega di contattarci per qualsiasi problema.
    Foggia: 25 assunzioni di ricercatori e personale di supporto alla ricerca all’IZS di Puglia e Basilicata. Lunedì 20 gennaio alle 17 le firme dei contratti Info
    Dopo circa due anni di intenso lavoro sui tavoli del Ministero della Salute, si è giunti finalmente all’introduzione della figura del ricercatore e del personale di supporto alla ricerca negli IIZZSS e IIRRCCSS italiani. “E’ un traguardo storico, che finalmente riconosce a questo personale, altamente strategico per il nostro sistema sanitario, uno specifico status giuridico. D’ora in poi si darà continuità lavorativa e diritti certi ai lavoratori precari impegnati da anni nei nostri istituti”, commenta il direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata, Antonio Fasanella. In attuazione della cd. legge sulla “piramide del ricercatore” (art. 1, commi 422 ss. della legge 205/2017), il contratto disciplina i due differenti profili del ricercatore e del personale addetto alla ricerca. Con l’applicazione del CCNL i ricercatori del Servizio Sanitario Nazionale saranno assunti con un contratto a tempo determinato per la durata di cinque anni, prorogabili per ulteriori cinque. Al termine del secondo quinquennio è previsto l’ingresso nei ruoli del SSN. Il direttore generale dell’IZSPB, dr.Fasanella, esprimendo la propria soddisfazione per questo importante risultato che, per quanto riguarda l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata, prevede in prima applicazione la stabilizzazione di 25 figure professionali tra ricercatori e supporto alla ricerca, evidenzia: “Ho partecipato personalmente a numerose riunioni presso il Ministero e sono contento di questo risultato che è in linea con l’obiettivo della Direzione dell’Ente che è quello di aumentare il numero dei dipendenti con contratti di lavoro più stabili e dignitosi e ridurre il precariato”. La firma dei contratti sarà celebrata il 20 gennaio alle ore 17.00, presso la sala “Battelli” della sede centrale di Foggia dell’IZSPB, nel corso di un evento aperto a tutti i dipendenti dell’Istituto e al quale hanno aderito il Governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, e il vicepresidente della Regione Basilicata, Francesco Fanelli che, con la loro testimonianza, intendono sottolineare l’apprezzamento per gli sforzi che hanno prodotto come risultato quello di contrastare la fuga dei cervelli e garantire un futuro a 25 giovani.
    Insediato il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata Info

    Con decreto dei  Presidenti della Regione Puglia e della Regione Basilicata n. 782 del 24/12/2019, pubblicato sul supplemento B.U.R. Puglia n. 151 del 27/12/2019, è stato nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata nelle persone della Prof.ssa Gabriella Elia, del Dr. Mario Romano e del Prof. Domenico Otranto. Il Consiglio di Amministrazione riunitosi in data 30/12/2019 all’unanimità ha eletto quale Presidente il Dr. Mario Romano.

    La Direzione e i Dipendenti dell’IZS di Puglia e Basilicata augurano al Presidente e ai componenti del Consiglio di Amministrazione un buon lavoro.

    Acquacoltura Pugliese 4.0: Regione e Istituti di ricerca pugliesi insieme per lo sviluppo del settore acquicolo e la riduzione degli impatti ambientali Info

    Obiettivo generale del progetto è la definizione e la mappatura delle zone più adatte allo sviluppo dell’acquacoltura, al fine di incentivare il miglioramento delle strutture produttive esistenti, accrescendone il potenziale.

    Il progetto è stato redatto congiuntamente da Regione Puglia, in partenariato con le Università di Bari, del Salento e di Foggia, con il Politecnico di Bari, con CNR, ARPA Puglia e Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata-IZS

    L’IZS metterà a disposizione le proprie competenze per valutare il rischio e l’entità dell’interazione tra specie di uccelli, predatori degli animali acquatici allevati, ed impianti di pescicoltura e molluschicoltura, sia per quelli esistenti che per quelli potenzialmente dislocabili in nuove aree idonee allo sviluppo di attività di acquacoltura; ed ancora darà supporto per individuare gli aspetti sanitari (batteriologici e virologici) e ambientali (tossicologici) che possano potenzialmente arrecare danno alla salute degli esemplari allevati e, conseguentemente, avere un impatto negativo sulle produzioni.

    L’obiettivo del IZS è sviluppare stabilmente questo settore attivando strutture dedicate all'ittiopatologia e all'acquacoltura a servizio di tutto il territorio, ma con particolare riguardo alle aree del Golfo di Taranto e del Golfo di Manfredonia, e partecipando alla ricerca sul tema. Partecipa, infatti, ad altri due progetti, finanziati dal PO FEAMP 2014-2020, insieme alla Coldiretti, altri istituti di ricerca ed imprese locali : “BIO.ROS.MA- Biologia ed ecologia del Rossetto, Aphia minuta nel golfo di Manfredonia ed aspetti socio economici.” e “ CTCA-LAMPUGA- Cattura, trasporto e condizionamento alla cattività ed alimentazione artificiale della Lampuga (Coryphaena hippurus) in impianti in-shore e off-shore situati nel golfo di Manfredonia.”

    Per informazioni:

    Elisa Goffredo - elisa.goffredo@izspb.it

    Vedi anche: Comunicato stampa di approfondimento del coordinamento progetto


    Un sondaggio d'indagine sulla soddisfazione dell'utenza Info
    L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata desidera modulare il proprio operato verso i desideri della propria clientela attraverso l’utilizzo di un sondaggio di Soddisfazione dell’utenza (Customer Satisfaction) che permetta da un lato all’utente di manifestare il proprio gradimento rispetto ai servizi proposti e dall’altro all’Ente di porre attenzione costante al suo giudizio, di comprendere i bisogni che l’utente esprime, di misurare la qualità percepita al fine di perfezionare i servizi e/o di ampliarne l’offerta.
    L’opinione dell’utente è quindi un elemento di rilievo che lo vede partecipe nei processi di pianificazione e organizzazione dei servizi. Il suo contributo è fondamentale per raccogliere informazioni utili al miglioramento costante della qualità dei servizi dell’Istituto.
    Per questo motivo è stato pubblicato su questo sito - nella sezione URP - un “Questionario sulla soddisfazione dei clienti/utenti”, attraverso il quale è possibile esprimere la propria valutazione in forma anonima.
    Il QUESTIONARIO è scaricabile nella sezione URP di questo sito oppure è reperibile presso le accettazioni dei nostri Laboratori e potrà essere compilato e consegnato a mano presso le stesse Strutture o inviato per e.mail a rosaanna.violante@izspb.it o spedito all’IZSPB via Manfredonia, 20 - 71121 Foggia.
    Ricetta Elettronica Veterinaria Info
    Con la pubblicazione del decreto attuativo nella Gazzetta Ufficiale n. 89 del 15/04/2019, è OBBLIGATORIA DAL 16 APRILE 2019 LA RICETTA ELETTRONICA VETERINARIA , che sostituisce il formato cartaceo su tutto il territorio nazionale sia per gli animali da compagnia che per quelli da reddito. Pertanto, da tale data, i vaccini stabulogeni e gli autovaccini prodotti dal nostro Istituto potranno essere richiesti SOLO attraverso la ricetta elettronica veterinaria, fornendo alla farmacia dell’ IZSPB il numero di ricetta e il codice PIN rilasciati dal medico veterinario prescrittore.
    Laboratorio TSE Info
    “Si comunica che da gennaio 2019 il Sistema Laboratoriale Puglia e Basilicata (SILAB_PB), già operativo per i laboratori di Sierologia, Genetica, Microbiologia degli Alimenti e Chimica, sarà attivato anche per il Laboratorio Test Rapidi TSE e pertanto, anche per tale Laboratorio, la comunicazione dei risultati delle prove avverrà esclusivamente tramite web mediante l'applicativo STUD_PB,  previa registrazione e password  personale, dalla home page del sito istituzionale dell'Ente “http://www.izspb.it”.
    Epidemia Epatite A Info

    how to get antidepressants

    how to get antidepressants blogs.recneps.net antidepressants side effects

    zovirax

    zovirax esasolutions.sk

    naltrexone and naloxone

    naloxone and naltrexone jstawski.com

    naltrexone reviews australia

    naltrexone reviews for weight loss
    L'Epatite A è una malattia causata da un virus
    Locandina
    Scegli la destinazione del tuo Cinque per Mille Info

    abortion pill side effects Ph

    abortion pill over the counter ph

    buy albuterol for nebulizer online

    buy albuterol inhaler

    effexor

    effexor

    order abortion pill online usa

    abortion pill online usa

    cialis generic name

    generic cialis redirect

    Destina il tuo Cinque per Mille all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata indicando il codice fiscale 00168430718.

    Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata - C.F e P.IVA 00168430718 Compatibile con Internet Explorer 9 o superioreInternet Explorer
    via Manfredonia, n. 20 - Foggia (FG) - CAP: 71121
    PEC: protocollo@pec.izspb.it

    Informativa Privacy

    Regione Puglia  Regione Basilicata